Intervento don Giulietti

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di seZione
- Torna alla Home
- Path di questa pagina: HOME > Che Si Dice Della Gmg? > Conferenza Stampa 15/12/2004 > INTERVENTO DON GIULIETTI


 CONTENUTO [Salta al Menù principale]


    IL PERCORSO DI PREPARAZIONE ALLA GMG 2005:
PER GUARDARE AL DI LÀ DI COLONIA E COINVOLGERE CHI È “FUORI DAL GIRO”
don Paolo Giulietti
 
Il Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile ha tra le sue finalità quella di sviluppare una particolare attenzione alla celebrazione della Giornata Mondiale della Gioventù curandone l'opportuna preparazione catechetica e spirituale nonché gli aspetti organizzativi.
In vista della GMG di Colonia 2005 è stato proposto a tutte le diocesi italiane un Percorso pastorale, pensato per favorire e sostenere una preparazione basata non sulla categoria di evento, ma su quella di processo. In questa prospettiva, la GMG non viene vista come un appuntamento occasionale, ma come possibilità per far crescere l’attenzione a dimensioni nuove nel cammino della Chiesa con i giovani.
 
Ogni GMG offre ai giovani (nell’ordine della mediazione) essenzialmente e prima di tutto la proposta e la possibilità dell’incontro con la persona di Gesù Cristo. Il tema di Colonia 2005 (Siamo venuti per adorarlo) lo sottolinea con decisione: incontrare Cristo e mettere la propria esistenza nelle sue mani, è per i giovani condizione di autentica libertà, possibilità di costruire un mondo più giusto e solidale, nel quale tutti gli uomini siano fratelli (cf. Messaggio, 5).
 
Ogni GMG ha ance una propria specificità. Il Percorso pastorale è nato da una riflessione che ha confrontato le potenzialità dell’esperienza della GMG 2005 con l’analisi della situazione della pastorale giovanile nelle nostre comunità. Esso si articola attorno a tre “strategie”, indicazioni di priorità da attuare nell’attività ordinaria con i giovani.
 
1. Protagonisti nella Chiesa
I giovani sono un dono e un talento per il rinnovamento della Chiesa. Essi vanno messi in condizione di produrre trasformazioni nel tessuto e nella vita delle comunità cristiane. La GMG è evento di forte esperienza di Chiesa, che provoca i giovani ad una visione diversa, più comunionale, gioiosa e dinamica del popolo di Dio. Tuttavia tale esperienza fa fatica a concretizzarsi, una volta tornati a casa, in cambiamenti che investano la vita quotidiana delle parrocchie, delle diocesi, delle associazioni. Il Percorso si propone di abilitiare i giovani a portare nelle comunità (nella Chiesa-di-tutti) la carica di cambiamento di cui sono portatori.
 
2. Adoratori in spirito e verità
I giovani vivono nella GMG l’esperienza di una fede ed una preghiera capace di coinvolgere tutte le dimensioni della persona e di dare significato a tutti i momenti della giornata. Nella vita ordinaria, tuttavia, gli stessi giovani faticano a vivere una spiritualità altrettanto significativa, capace di “dare nome” e significato alle esperienze quotidiane. Il Percorso propone di aiutare i giovani a vivere un rapporto personale con Cristo capace di coinvolgere tutte le dimensioni della persona e tutti gli aspetti della vita quotidiana.
 
3. Costruttori di futuro
Dalle ultime due GMG è venuta ai giovani la forte sollecitazione ad essere protagonisti nella costruzione della “civiltà dell’amore”. Colonia si colloca in un momento di grande importanza per l’Unione Europea, il cui futuro costituisce una sfida per la giovani generazioni. Di fronte a tali sollecitazioni, ma anche ai movimenti che percorrono il mondo giovanile in direzione della pace e della giustizia, si constata una difficoltà: è sempre più difficile tradurre i desideri e gli ideali in azioni concrete e realistiche di cambiamento (personale e sociale). Da questa crescente distanza tra desideri e realtà nascono spesso, anche dopo l’esaltazione della GMG, disillusione e disimpegno. Il Percorso si propone di sostenere i giovani ad intraprendere percorsi praticabili di cambiamento, a livello personale, comunitario e sociale.
 
Il Percorso pastorale offre anche un itinerario-tipo: è il “viaggio spirituale” dei Magi, vera e propria impalcatura sulla quale modellare il cammino dei giovani verso Colonia. Esso prevede cinque tappe:
- la ricerca: partire dall’accogliere ed elaborare le domande che abitano la vita di ogni giovane, nella consapevolezza che Gesù Cristo previene guida ogni ricerca;
- l’incontro: offrire percorsi di comunione, in cui vivere la ricerca nella condivisione della Parola di Dio, e nel dialogo aperto con tutti;
- l’adorazione: guidare all’incontro personale con Gesù Cristo, da riconoscere ed accogliere nelle forme semplici in cui si fa presente (poveri, Eucaristia, comunità...);
- la condivisione: motivare e abilitare al servizio nella comunità e nella società, come autentico frutto dell’incontro con il Signore;
- la conversione: provocare al cambiamento personale e comunitario, nel coraggio di compiere decisive scelte di vita.
Per perseguire le strategie ed attuare l’itinerario, il Servizio Nazionale ha prodotto, promosso e patrocinato una serie di iniziative e pubblicazioni, alcune delle quali pensate per coinvolgere i giovani “fuori dal giro”, secondo le parole del Santo Padre: «L’invito a partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù[>>] è anche per voi, cari amici che non siete battezzati o che non vi riconoscete nella Chiesa. Non è forse vero che pure voi avete sete di Assoluto e siete in ricerca di “qualcosa” che dia significato alla vostra esistenza? Rivolgetevi a Cristo e non sarete delusi» [Messaggio, 6].
Tra queste iniziative e pubblicazioni spiccano particolarmente quelle che oggi vengono presentate e per le quali devo anche fare alcuni ringraziamenti:
-         Il Viaggio dei Magi è forse l’opera più prestigiosa. Per essa ringrazio il Ministero per i beni e le attività culturali, che ha concesso un contributo decisivo, e l’editore Vallecchi, che ha creduto da subito nella sua realizzazione. Ringrazio tutti gli autori, ma in modo particolare sono grato a Fr. Matteo Mennini e ad Emanuele Cerroni (I-node), che hanno dedicato a questo progetto tempo ed energie oltre ogni misura.
-         In cammino verso Colonia è un’opera originale e pastoralmente molto stimolante. Per essa voglio ringraziare l’editrice Effatà, insieme agli autori, che sono anch’essi giovani.
-         Ringrazio Sorrisi e canzoni TV, per aver deciso di dedicare il calendario 2005 al Papa e al suo straordinario rapporto con i giovani, che tocca il vertice nelle GMG;
-         Ringrazio infine don Marco Sanavio e il dott. Brusati, che da lunga data collaborano con il SNPG, per la disponibilità e la passione che stanno mettendo a disposizione dei giovani anche per questa XX GMG.
 
 


   
MENU ALTRE PAGINE [Salta al menù della sezione]

CONFERENZA STAMPA 15/12/2004



 
MENU DI SEZIONE [Vai in fondo alla pagina]

Colonia vengo anch'io!    Colonia & musica    Che si dice della GMG?    Diocesi    In cammino verso Colonia    Contatto!   

 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica
- Vai alla versione accessibile